selectLanguage

Novant'anni fa nasceva il Comune di Pompei

Il Comune di Pompei nasce il 29 marzo del 1928, con una legge speciale firmata da Vittorio Emanuele III, re d’Italia. Secondo fonti dell'epoca sono 'circa 7000' i residenti del nuovo Comune.
La sede scelta è subito Palazzo De Fusco, che ospita ancor oggi il Municipio. La struttura era un vecchio albergo posto proprio di fronte al Santuario. Alle spalle la Fonte Salutare, le antiche terme, il parco di maggior richiamo per chi arrivava a Valle. 

Dieci le frazioni (Mariconda, Messigno, Ponte Nuovo, Treponti, Fontanelle, Parrelle, Ponte Izzo, Ponte Persica, Fossavalle, Chiesa della Giuliana), per un territorio che si estende su 12,42 Km quadrati. Tre le linee ferroviarie.
Al centro della città il grande Santuario dedicato alla Beata Vergine del Rosario, mentre nella zona a nord-ovest si estendono i 63 ettari del Parco Archeologico di Pompei Antica.
Al 2016 il Comune di Pompei conta 25.196 residenti, 8.900 famiglie, un’età media di 41,2 anni. Tasso di natalità 9,6. Reddito medio 9.245 euro pro capite.
In quasi novant’anni di storia si sono succeduti 19 Sindaci. L’ultimo è Pietro Amitrano, eletto nel giugno del 2017 alla testa di una coalizione di centro-sinistra.